<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://www.rsspump.com/?web_widget/rss_ticker/news_widget" title="News Widget">News Widget</a></div>
Seguici su Twitter
Seguici su Facebook
Abbonati ai nostri Feed
Vivere Portopalo – Libero Blog per Liberi Cittadini » Politica Locale » PORTOPALO: SOSPESA LA SEDUTA CONSILIARE – BILANCIO DI PREVISIONE 2017 RINVIATO A QUESTA SERA.

PORTOPALO: SOSPESA LA SEDUTA CONSILIARE – BILANCIO DI PREVISIONE 2017 RINVIATO A QUESTA SERA.

da vivereportopalo su giovedì, novembre 30th, 2017

Ieri sera alle ore 20,30, presso l’aula consiliare del Palazzo comunale, si è svolto il Consiglio Comunale per la trattazione di quattro punti all’O.d.G., tra cui il Documento Unico di Programmazione (DUP) e la proposta di Bilancio di Previsione, redatte dalla Giunta comunale relativi a all’anno in corso. Importanti “Strumenti” per l’amministrazione comunale che dovevano essere approvati  entro il 31 dicembre 2016, differito, con decreto legge, al 31 marzo 2017.

Discutere, in aula,  del bilancio e approvarlo da parte di coloro che non hanno una formazione tecnico contabile, la prima sensazione, che ho provato,  è stato il  disorientamento e la confusione dei consiglieri nei loro interventi.

 Il sistema contabile sembra assurdo, e, a dire il vero, lo è, ed i documenti di bilancio sono praticamente incomprensibili. Pare assurdo, ma il bilancio di una società  è senza dubbio di più immediata comprensione, perché più semplice, chiaro e trasparente, di quello di un qualsiasi comune italiano, sia che si tratti di un paese di 3.800 abitanti, come il nostro,  sia di un grande comune quale Palermo.

 Eppure è così, è  difficile, per chi  deve discutere del bilancio comunale, capirne gli elementi fondamentali, prima ancora di cominciare a memorizzare le sue varie componenti e le regole, dettagliatissime, che lo istruiscono.

 Tant’è che ieri sera, nella trattazione, soltanto di quattro semplici emendamenti, è stata evidente la confusione negli interventi dei consiglieri comunali, venendo fuori  incomprensioni ed attacchi per futili motivi, persino sul piano personale.

 Ieri sera, la Presidente del Consiglio, per portare la calma in aula, è dovuta intervenire a voce alta nei confronti di alcuni consiglieri che, negli interventi dei colleghi, si sovrapponevano, o per affermazioni non condivise, a dire di alcuni  come se fossero al mercato .

Gli emendamenti che sono stati presentati riguardano  somme non importanti, in termine di richiesta di spesa: – 1.000 euro per assistenza economica (Baldo ed altri); – 1.000  buoni pasto per  la refezione scolastica  (Chiaramida ed altri); – 2.000 euro per famiglie bisognose , costantemente sostenute dalla comunità parrocchiale (Scrofano); – 3.000 euro per manutenzione pavimentazione mercato ittico (Chiaramida). Ed infine un emendamento (mozione di indirizzo politico) presentato dal consigliere Drovetti riguardante le concessioni  demaniali marittime, il cosiddetto P.D.U.M (Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo), di cui il comune di Portopalo ne è sprovvisto nonostante le diverse diffide della Regione Siciliana.

Per discutere di questi semplici emendamenti si è arrivati alla mezzanotte. A questo punto, il consigliere Edi Pisana, considerata l’ora tarda e gli animi surriscaldati chiede il rinvio a questa sera dell’ultimo punto all’ordine del giorno e cioè quello per la trattazione del “Bilancio Comunale” che viene votato ed accettato.

30-11-2017

Santino Quartarone

 

 

 

Condividi su Facebook
Condivi su Twitter

Lascia un commento