CANNARELLA SCARICA IL SINDACO: “FALLIMENTO” – SI DIMETTERA’ DA CAPO GRUPPO MA NON DA VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

da admin su domenica, 21 Aprile, 2013

Portopalo.  La maggioranza perde un alleato di lungo corso. Antonello Cannarella, capogruppo di maggioranza e vicepresidente del civico consesso, lascia la coalizione che sostiene l’amministrazione comunale.
«Non ci sono più le condizioni – dichiara Cannarella – per proseguire un’esperienza politica e amministrativa in cui ho creduto fortemente sin dal 1999 quando fui tra i sostenitori più convinti dell’allora sindaco Cammisuli».

Cannarella spiega il perché di questa scelta piuttosto clamorosa. «In quattro anni di mandato, l’attuale sindaco ha portato a termine non più del 30% di quanto dettagliato nel programma che avevamo presentato nel 2009.

Ci sono settori in cui il fallimento dell’azione amministrativa è lampante. Mi riferisco alla gestione del personale, allo sfascio in cui versa la polizia municipale, all’improvvisazione nel settore dell’ecologia, il mercato ittico ancora chiuso dopo parecchi anni, il parco archeologico abbandonato ed il settore turistico trascurato. Tutti ambiti in cui la responsabilità di chi ha la guida dell’amministrazione comunale è lampante».
Cannarella, che si dimetterà da capogruppo, addebita questa situazione soprattutto al primo cittadino. «È stato lasciato solo – prosegue l’ex esponente di maggioranza – e questo va detto. Tuttavia, non posso sorvolare su un punto: in giunta, oggi, c’è un assessore, Gennuso, mai presente e che non ha prodotto nulla, un altro, Lupo, sempre presente ma che non è stato capace di fare nulla, un altro esponente, mi riferisco a Corrado Scala, che ha primeggiato solo nella politica degli annunci con risultati molto vicini allo zero. Sulla Baldo preferisco non dire nulla».
Un vero e proprio atto d’accusa da parte di Antonello Cannarella. «Ho provato a far capire al sindaco, più volte, quello che non andava ma lui o non mi ha ascoltato o mi ha ignorato. Non sono abituato – sottolinea Cannarella – a fare il soldatino, buono solo ad alzare la mano per approvare scelte fatte da altri. Dico solo al sindaco che questo suo modo di fare non lo porterà da nessuna parte». Cannarella chiarisce subito che non ha alcuna intenzione di dimettersi da vicepresidente del consiglio comunale.

«Provino a sfiduciarmi se ne hanno il coraggio. Chiedo scusa agli elettori che mi hanno votato vedendomi in una determinata coalizione – conclude Antonello Cannarella – ma non posso più restare in una coalizione dove non condivido nulla da un punto di vista amministrativo. D’ora in avanti voterò libero da qualsiasi vincolo di gruppo».
Sergio Taccone
Portopalo 22/04/2013

Fonte: La Sicilia del 21-04-2013

Condividi su Facebook
Condivi su Twitter

Lascia un commento


Warning: gzinflate(): data error in /web/htdocs/www.vivereportopalo.it/home/vivereportopalo/wp-content/themes/bluesport/bluesport/footer.php on line 1